La camomilla: un’alleata preziosa per il nostro benessere!


La camomilla è una pianta dai fiori tanto profumati quanto preziosi per il nostro benessere. Sapete che possiede numerose proprietà e già nell’antichità veniva utilizzata come rimedio naturale? Scopriamo insieme quali sono i benefici della camomilla e come il suo consumo quotidiano può diventare un’ottima abitudine per uno stile di vita sano ed equilibrato.

Tra le caratteristiche che contraddistinguono questa pianta ce ne sono tre particolarmente importanti e non sempre conosciute:

  • Proprietà antispasmodiche. La camomilla favorisce il rilassamento muscolare grazie alla presenza di flavonoidi e cumarine nel suo fitocomplesso. La camomilla è quindi un ottimo miorilassante, utile in caso di spasmi muscolari, dolori mestruali, crampi intestinali e cattiva digestione. L’effetto calmante e rilassante riguarda non solo i muscoli, ma porta benefici anche al sistema nervoso alleviando stress, tensione nervosa e ansia.
  • Proprietà antinfiammatorie. Le mucillagini e l’olio essenziale della camomilla svolgono un’azione protettiva sulle mucose. Per questo la camomilla è utilizzata spesso come rimedio lenitivo per irritazioni e infiammazioni di tessuti esterni e interni. Bere una buona tazza di questo infuso aiuta a combattere le irritazioni del cavo orale, gastriti e riniti. Gli impacchi ottenuti facendo intiepidire l’infuso di camomilla sono spesso utilizzati per alleviare congiuntivite, dermatiti e ferite cutanee.
  • Proprietà antidolorifiche. La camomilla possiede proprietà antinfiammatorie simili a quelle del cortisone grazie alla presenza di acidi organici e lattoni nella sua struttura. Per questo è utilizzata come antidolorifico naturale in caso di mal di denti, mal di testa, mal di schiena e dolori cervicali.

In particolare, sono i fiori, detti capolini, a racchiudere la maggior parte di queste proprietà; per questo la Camomilla TuttoFiore Bio Royal Tea nasce dall’accurata selezione dei fiori di questa pianta. Coltivata in prossimità delle coste toscane, la nostra camomilla respira dalle pinete l’aria di mare che ossigena piante e fiori e ne esalta le naturali caratteristiche.

Come utilizzare la camomilla

La camomilla viene utilizzata soprattutto in infusione, ma somministrata in modo diverso a seconda della situazione. Vediamo insieme come:

  • Infuso da bere: per rilassare i muscoli e il sistema nervoso, alleviare disturbi gastrointestinali e favorire un’azione antinfiammatoria e antidolorifica.
  • Gargarismi: per alleviare mal di denti, gengiviti e fastidio provocato da afte. L’infuso di camomilla utilizzato per fare gargarismi svolge infatti un’azione lenitiva per il cavo orale.
  • Impacchi: utili per lenire il fastidio di eruzioni cutanee, piccole ferite e irritazioni agli occhi come la congiuntivite. Immergete una garza o un batuffolo di cotone nell’infuso tiepido e, dopo averli delicatamente strizzati, applicateli direttamente sulla parte interessata.
  • Fumenti: il vapore di un’infusione di camomilla in acqua bollente è molto utile per decongestionare le vie nasali e alleviare il fastidio di raffreddore e sinusite.
    L’uso di camomilla non ha particolari controindicazioni. L’effetto indesiderato che può verificarsi, anche se molto raro, è una reazione allergica dovuta alla presenza di lattoni nella pianta.

Come preparare correttamente la camomilla

Per far sì che la camomilla mantenga le sue numerose proprietà, bisogna saperla preparare nel modo giusto.
Per non sbagliare, ecco qui di seguito il procedimento per preparare un’ottima tazza di camomilla mantenendo le sue proprietà rilassanti:

  • Mettete a scaldare 200 ml d’acqua in un pentolino e portate a ebollizione. La temperatura ottimale per l’infusione è tra i 90° e i 95°. Appena vedete delle piccole bollicine salire in superficie, togliete il pentolino dal fuoco e versate l’acqua nella tazza.
  • Adesso prendete una bustina di Camomilla TuttoFiore Bio Royal Tea e immergetela nell’acqua.
  • Lasciate in infusione per due o tre minuti. Se il tempo d’infusione sarà più lungo, la camomilla inizierà a rilasciare sostanze eccitanti che producono l’effetto contrario!
  • Se preferite un gusto più dolce, aggiungete un cucchiaino di miele.

Quando è consigliabile bere la camomilla?

Spesso sentiamo dire che la camomilla va consumata esclusivamente la sera prima di andare a dormire per favorire il buon riposo. Sicuramente questo è un buon consiglio, ma questa bevanda può essere assunta anche nel corso della giornata, a seconda del beneficio che vogliamo ricavarne.

  • Bere la camomilla dopo i pasti favorisce la digestione e aiuta il buon funzionamento dell’apparato gastrointestinale.
  • Prendere una tazza di camomilla la sera prima di andare a dormire aiuta a conciliare il sonno grazie al suo effetto rilassante e calmante.

La camomilla può essere assunta a proprio piacimento durante l’arco della giornata quando più ne sentiamo il bisogno. L’importante è non consumarne più di due tazze al giorno; una dose massiccia di camomilla può, paradossalmente, provocare agitazione e irritabilità.

Questa bevanda può diventare davvero un’ottima alleata per il benessere del corpo e della mente, soprattutto se la materia prima è di qualità, come quella utilizzata nei prodotti Royal Tea. La materia prima utilizzata per la nostra Camomilla TuttoFiore Bio proviene esclusivamente da coltivazioni biologiche selezionate. Le piantagioni, situate in prossimità della costa tirrenica, respirano dalle pinete l’aria di mare che ossigena piante e fiori e ne esalta le naturali caratteristiche. L’origine biologica garantisce inoltre che ogni lavorazione avvenga nel rispetto della vita naturale della terra. Per conservare al meglio tutte le proprietà che la natura le ha donato, ogni filtro di camomilla TuttoFiore in fibra 100% naturale è racchiuso in una speciale bustina a doppio strato salva-aroma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *